NOTICIAS

Chatter Box: Pauls Jonass

Placeholder Image

Pauls Jonass sta cavalcando un’ondata di slancio e sembra che non possa sbagliare. Valuta il suo inizio di stagione nello stesso modo? Lewis Phillips, l’editor di MX Vice, ha incontrato il campione in carica per discutere della sua striscia di imbattibilità, cambio allenatore e molto altro. Questa intervista è stata originariamente pubblicata come podcast.

MX Vice: un altro 1-1. Questi stanno diventando abbastanza regolari per te. In un certo senso, penso che questa sia stata forse la tua più grande vittoria. Ci sono molti ragazzi che sono stati veloci, forse più veloci di te, ma hai dimostrato la tua abilità di corsa, l’hai fatto ed è quello che fanno i campioni.

Pauls Jonass: Sì. Un altro 1-1, che è stato davvero buono. Prima della stagione, se qualcuno avesse detto che avrei vinto sei delle sei vittorie nelle manche, non me lo aspetterei. Sono davvero contento di come stanno andando le cose e di come è iniziata la stagione. Sto diventando davvero più sicuro dopo ogni singola gara. Non è facile andare sempre 1-1, ma farò del mio meglio per mantenere la palla in movimento e solo per rimanere in cima.

C’è qualcosa che hai cambiato o che puoi puntare a quello che è successo in bassa stagione per un motivo per cui sei così dominante quest’anno? È solo una progressione e ora hai fiducia? Un altro anno più vecchio, un altro anno con la squadra e tu lo senti?

Sì, con il team abbiamo una nuova moto quest’anno. Sono migliorati di nuovo. KTM ha fatto un buon lavoro. Sono migliorati di nuovo. Ho cambiato il mio coach di equitazione, quindi ora sto lavorando con Harry Everts, che è anche il cambiamento rispetto agli anni precedenti. Sono davvero contento di come è andato tutto, il pacchetto completo. La bici, la squadra e tutte le persone intorno a me. Sono davvero contento della situazione ora. Mi sento davvero bene. Penso che quando sei felice, i risultati sono anche lì, quindi ora mi sto davvero godendo il processo e questo è anche molto importante. Quindi, come ho detto, è stato un ottimo inizio di stagione, solo guardando avanti per le prossime gare.

So che quando abbiamo fatto un’intervista in bassa stagione, hai detto che uno dei motivi per cui hai cambiato allenatori era perché volevi essere un po ‘più indipendente e prendere le tue decisioni. È successo?

Share